Luglio 25, 2021

The Teller

The Teller porta le ultime notizie dall'Italia e dal mondo su ultime notizie, titoli di notizie di oggi, politica, affari, tecnologia, Bollywood, intrattenimento, sport e …

Il PIP italiano entra nella prossima fase di sviluppo con un nuovo investitore

La società di consulenza italiana PIP ha visto il suo trasferimento di proprietà da una società di private equity a un’altra.

Nel 2018, l’investitore francese Abax Partners ha acquistato una quota del 62% in BIP da Arcos Zoditic per $ 200 milioni (valore esatto del contratto mai rilasciato). Tre anni dopo, il PIP ha registrato una forte crescita, con i francesi che ora lasciano le loro quote a CVC Capital Partners. I dettagli finanziari della transazione non sono stati resi noti, anche se secondo Reuters il valore del BIP è di circa 720 milioni di dollari.

BIP è stata fondata in Italia nel 2003 e attualmente impiega oltre 3.500 consulenti e personale in tutto il mondo, generando circa 350 milioni di dollari di fatturato. Sotto le ali di Abox Partners, la società di consulenza digitale e servizi tecnologici è cresciuta di oltre il 40%, in parte grazie alla crescita organica, ma anche sulla scia dell’acquisizione delle 300 società britanniche Saucer e Vidyam con sede in Italia.

“Il nostro obiettivo è diventare una delle società di consulenza leader a livello mondiale”, ha affermato Carlo Cape, uno dei due CEO di PIP con Fabio Troiani durante l’operazione. Entrambi hanno aggiunto: “Siamo lieti di accogliere CVC. Questa partnership apre una nuova fase per il nostro team, che ci consente di perseguire ulteriormente ambiziosi obiettivi di sviluppo internazionale e rafforzare le nostre competenze nel campo della trasformazione digitale. “

A seguito del perfezionamento dell’operazione, CVC diventerà l’azionista di maggioranza di PIP, mentre Cafe & Troyani e altri azionisti (tra cui il presidente Nino Lo Bianco) manterranno la quota di minoranza.

READ  Molti paesi del G20 perseguono ancora obiettivi climatici di emergenza

Commentando l’investimento della società, il Senior Managing Director di CVC Andrea Ferrant ha dichiarato: Costruisci con i suoi clienti fedeli. Non vediamo l’ora di assisterli nella realizzazione dei loro ambiziosi progetti internazionali. “

L’accordo è stato suggerito da una coalizione di team di M&A. L’acquirente CVC è stato assistito da BNP Paribas, Latham & Watkins, Fascini Rosie Michelutty, PVC e Pine & Company. Nel frattempo, dall’altra parte del tavolo, fornitori come Box Partners e PIP hanno supportato Equida, Rothschild, Alan & Ovary, Lodovico Bianchi de Giulio, Bonelli Erade, PWC, Aion e consulenti strategici di OC&C.

BIP opera in Italia, Regno Unito, Spagna, Turchia, Brasile, Belgio, Svizzera, Austria, Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, Cile e Colombia.