CONDIVIDI
I Sum 41

Mancano solo 10 giorni all’attesissima data di fine estate, in quello che si prospetta un caldo venerdì di fine agosto. Sta per arrivare l’ultima data del Rimini Park Rock in compagnia dei Sum 41, Zebrahead e Waterparks, in un venerdì che si farà ricordare per un pezzo.

I Sum 41 sono una delle band simbolo della storia del punk rock mondiale reduce dall’incredibile show evento di I-Days 2017 (assieme a Linkin Park, Blink 182 e Nothing But Theves) davanti a 90.000 persone, per tre imperdibili date estive. La band formata da Deryck Whibley, Dave Brownsound, Tom Thacker, Cone McCaslin e Frank Zummo dopo un periodo di pausa a fine 2016 torna con un album, 13 Voices, che segna una vera e propria rinascita, testimoniata anche dal video del singolo War, nel quale Whibley brucia fra i rottami quelli che sono i simboli del suo passato. I tre singoli estratti dall’album, War appunto, Fake My Own Death e God Save Us All (Death to POP), con più di 15 milioni di views su Youtube, sono il segnale netto e deciso del ritorno in grande stile dei Sum 41, di nuovo con la formazione a 5 elementi, e con quel sound inconfondibile che li ha resi una delle più celebri band punk rock del mondo.

Gli Zebrahead band americana di Orange County in California, hanno un genere del tutto personale ed estremamente divertente e portano dal 1996, anno della loro formazione, un rapcore punk originale sui palchi di tutto il mondo. Dopo i primi successi come Waste of Mind e Playmate of the Year e dopo le esibizioni in tour mondiali ed europei (affiancando band come Green Day, The Offspring, Reel Big Fish e Less Than Jake) tornano nel 2005 con il quinto album in studio Broadcast to the World un grande successo dato anche dalle numerose vendite nelle prime settimane di uscita.

I Waterparks, band di Houston, hanno esordito nel 2015. Membri della band sono Awsten, Otto Wood alla batteria, e Geoff Wigington alla chitarra i quali esordiscono con il loro stile unico mix di rock e pop. La loro prima hit ha registrato oltre quattro milioni di visualizzazioni su Spotify. Dal loro esordio hanno partecipato a diversi concerti come band spalla di artisti del calibro di All Time Low, Good Charlotte, Sleeping With Sirens e State Champs. Dopo aver registrato il loro secondo album Entertainment uscito il 26 gennaio 2018 i Waterparks sono saliti nuovamente sul palco per presentare le nuove tracce, scritte, come dice il leader della band, con onestà e apertura verso gli altri, così che tutti possano sentirsi partecipi dei temi da loro proposti.

CONDIVIDI