CONDIVIDI

Il Web Marketing Festival 2018 si appresta a far vivere alla città di Rimini 3 giorni da capitale dell’innovazione, portando il mondo del digitale in Riviera. Il 21, 22 e 23 Giugno l’evento più completo sull’innovazione digitale si appresta a dare il via alla sua 6^ edizione, mai così completa e articolata come quest’anno grazie agli oltre 50 eventi e alle 20 iniziative in programma. Occhi puntati soprattutto su innovazione digitale e sociale, formazione di qualità sulle principali leve del digital marketing, ma anche talk ispirazionali e dibattiti sui trend del futuro grazie a partner d’eccezione – tra cui Amazon, Aruba, Open Fiber, Barilla, Enel e Gruppo Mondadori – e a un’ampia Area Espositiva con i più importanti player italiani e internazionali.
Si abbineranno alla formazione anche momenti di show, di intrattenimento con numerosi ospiti che si alterneranno sul palco, un contest musicale in collaborazione con RDS 100% Grandi Successi e la cerimonia di consegna dei WMF Awards – I Premi del Web Marketing. A condurre la tre giorni insieme al Chairman del Festival Cosmano Lombardo, ci saranno l’artista Elio e la madrina di questa edizione Cristina Chiabotto, oltre a diversi ospiti a sorpresa.

Sala Plenaria Il percorso dell’innovazione digitale, tra presente e futuro

Fare il punto sullo stato dell’arte del Digitale e “assumere consapevolezza rispetto alle innumerevoli potenzialità delle tecnologie dell’informazione, ma anche di quanto l’umanità, oggi più che mai, possa utilizzarle senza confini e con spirito critico”. Questo il filo che legherà i panel con protagonisti player internazionali e nazionali, soggetti del mondo corporate, delle istituzioni e ospiti a sorpresa che interverranno all’interno della Sala Plenaria.

“Digitale e Lotta alle mafie”, sarà il tema protagonista di un altro momento di riflessione dedicato all’educazione e alla sensibilizzazione verso la cultura della legalità. Tra le voci che interverranno all’interno del panel quella di Giovanni Paparcuri, unico superstite dell’attentato che ha tolto la vita a Rocco Chinnici e pioniere nell’impiego delle tecnologie digitali nei processi di indagini antimafia. Si unirà agli ospiti anche la testimonianza di Angelo Corbo, poliziotto della scorta Falcone sopravvissuto alla strage di Capaci e oggi impegnato in attività di promozione della legalità all’interno delle scuole. A queste voci si aggiungeranno quelle di Roberta Iannì, figlia dell’imprenditore Carmelo Iannì assassinato da Cosa Nostra, del Direttore di Rai Sicilia Salvatore Cusimano, giornalista che dal 1986 ha raccontato e scavato dentro i fatti di cronaca giudiziaria dell’epoca, e di Tiziano Di Cara, ideatore della app NOma. Sarà invece Piergiorgio di Cara, Questore della Polizia di Stato, scrittore e sceneggiatore, il moderatore d’eccezione del panel in programma.
Le testimonianze di Carlos Bautista, ricercatore della NYU Tandon School of Engineering, e di Giancarla Pancione, Direttore Marketing Save the Children Italia, permetteranno poi di discutere delle opportunità positive che, negli scenari di guerra, possono scaturire dall’innovazione digitale.

L’edizione 2018 del Festival, forte del patrocinio del CONI, presenterà un panel dedicato al legame tra Sport e Digitale: “Digitale & AI: la rivoluzione che ha trasformato lo sport”. Insieme alla madrina della 6^ edizione Cristina Chiabotto, dialogheranno Annalisa De Luca (CONI) e Matteo Marani (Sky Sport). Interverrà anche Roberto Zanda, l’ultramaratoneta che, a causa di uno sfortunato incidente, è intenzionato a portare avanti la sua carriera sportiva con l’ausilio di protesi in titanio: il racconto della sua esperienza diretta farà da testimonianza all’apporto positivo dell’innovazione tecnologica anche in ambito sportivo.