CONDIVIDI

La vicenda riportata dal Resto del Carlino ha dell’incredibile. Lo scorso 8 luglio un uomo di 59 anni residente nel bolognese ha abbandonato la figlia di soli due mesi in auto con temperature superiori ai 30 gradi, per andare a fare la spesa. La piccola ha subito iniziato a piangere attirando l’attenzione dei passanti e di una commessa del negozio dove l’uomo stava facendo la spesa, la cassiera è stata la più pronta ad intervenire portando la bimba all’interno del negozio, al riparo dal sole. Fortunatamente le porte dell’auto erano state lasciate aperte dal padre, che però, completamente ignaro del salvataggio, quando ha visto la donna tenere in braccio la figlia ha dato letteralmente in escandescenze.

L’uomo ha inveito contro la donna e dopo averle strappato la bambina dalle braccia ha chiesto l’intervento della polizia, che invece una volta sentite tutte le testimonianze e stabilito come fossero andati davvero i fatti ha denunciato l’uomo, che avrebbe asserito che fosse del tutto normale lasciare un neonato in auto sotto al sole, per abbandono di minore. La piccola dopo lo choc iniziale è stata riconsegnata alla madre.