CONDIVIDI

Sembra un numero altissimo, quasi da far gridare alla bufala, invece è tutto vero. L’escalation di incidenti, molti di questi mortali o con conseguenze gravissime per le persone coinvolte, ha portato il comune e la prefettura di Ravenna a prendere una decisione choc, verranno infatti installate 10 nuove postazioni fisse per la rilevazione della velocità lungo le strade cittadine ed extraurbane, in più le forze di polizia verranno dotate di altre 40 apparecchiature per postazioni di controllo mobili.

Il prefetto di Ravenna Francesco Russo ha parlato di un aumento della mortalità stradale a livello nazionale di oltre il 3,4%, giustificando così il provvedimento come una risposta a questa triste tendenza e non come una risposta emotiva ai fatti di cronaca avvenuti negli ultimi giorni nel ravennate (ma anche nel resto della Romagna ndr.).

Le postazioni dei nuovi autovelox saranno scelte dal comune e vidimate dalla prefettura, sicuramente saranno interessate la Romea e la Ravegnana, così come le statali Adriatica e quella per Russi. Quasi certa l’installazione a Coccolia e Bagnolo, così come a Mezzano e San Zaccaria.

 

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.