CONDIVIDI

E’ finito in carcere, arrestato dai carabinieri di Forlì, con le accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Protagonista un 44enne italiano bloccato dopo la segnalazione al 112 di una lite in una abitazione del centro storico. In strada i carabinieri hanno trovato una donna fuggita di casa perché, ha spiegato sconvolta, schiaffeggiata e minacciata dal compagno con un grosso coltello. Nell’abitazione è poi stato trovato il coltello, così come alcune porte danneggiate dalla furia dell’uomo nel tentativo di raggiungere la donna, fino a costringerla a fuggire all’esterno.

Di fronte ai militari il 44enne ha continuato a minacciare pesantemente la compagna per poi prendersela, con calci e pugni, anche con i carabinieri. La donna ha spiegato che la lite era nata per futili motivi e che già in passato il convivente l’aveva malmenata e minacciata. Da qui la decisione del gip per la misura cautelare della custodia in carcere. (Ansa)