CONDIVIDI

Fresco vincitore in Superbike nell’ultimo Gran Premio sul circuito di Misano, Marco Melandri è stato protagonista di un episodio spiacevole, conclusosi con un lieto fine. Tutto è iniziato nella prima mattinata di mercoledì quando un imprenditore del cesenate ha denunciato il furto del suo furgone. Grazie al gps il mezzo è stato localizzato a Forlimpopoli, immediatamente i Carabinieri della Compagnia di Meldola (Forlì-Cesena) si sono recati sul posto dove hanno recuperato il mezzo.

Aperto il furgone, gli uomini dell’Arma hanno trovato all’interno due moto di grosso valore: una Honda Cbr 1000 Repsol (circa 15.000 euro) e una Ducati Panigale (oltre 30mila euro). I carabinieri hanno accertato che le due moto erano state rubate da un’officina di Cesena e il furgone serviva per trasportarle al sicuro. Gli agenti ipotizzano un furto su commissione di qualche collezionista. Ma la sorpresa più grande c’è stata quando si è scoperto che il proprietario della Ducati era proprio il pilota ravennate Marco Melandri.

 

CONDIVIDI