CONDIVIDI

Un marocchino di 41 anni è stato arrestato dalla pattuglia anti-degrado della polizia municipale in forza sul litorale di Cesenatico dopo essere stato pizzicato dal bagnino a rubare in spiaggia. Il gestore di uno stabilimento di Levante ha infatti visto l’uomo aggirarsi tra gli ombrelloni e ha subito avvertito la polizia che in pochi minuti è intervenuta arrestando il ladro nei pressi della scuola alberghiera.

L’extracomunitario aveva con sé tre smartphone rubati e 20 grammi di hashish, mentre non avendo fornito i propri documenti si è resa necessaria l’identificazione presso la stazione dei Carabinieri. Due proprietari dei telefonini sono stati individuati in poco tempo e gli sono stati restituiti, mentre il terzo sembra essere stato rubato qualche mese fa a Modena. Il magrebino in stato di fermo per furto, ricettazione e detenzione illegale di stupefacenti si trova ora nel carcere di Forlì.

CONDIVIDI