CONDIVIDI

L’incredibile fatto di cronaca avvenuto nella giornata di lunedì nella frazione di Ronco a Forlì ha davvero dell’incredibile. Un uomo di 54 anni è finito in ospedale con ferite e contusioni giudicate guaribili in trenta giorni dai medici a causa delle botte e delle bastonate inferte dal vicino di casa un trentenne intervenuto con le cattive in difesa della compagna che stava avendo un diverbio proprio con l’uomo.

Dagli accertamenti fatti in ospedale sulla vittima è emerso un tasso alcolico nel sangue piuttosto elevato, dato che confermerebbe la tesi dell’aggressore che l’uomo fosse ubriaco mentre inveiva contro la donna, la cui violenza verbale avrebbe scatenato l’ira del giovane che avrebbe poi inferto numerosi colpi contro di lui. Il trentenne è stato denunciato a piede libero, mentre l’arma con cui ha aggredito il vicino è stata sequestrata dai Carabinieri.