CONDIVIDI

È trascorsa tranquillamente all’ospedale ‘Infermi’ di Rimini la notte per Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha è ricoverato, da ieri, dopo essere rimasto vittima di un incidente mentre si allenava sulla pista di motocross a Cavallara, nel Pesarese. Nonostante la grande paura, il centauro ha riportato solo un lieve trauma toracico addominale. Nessun trauma cranico e nessuna frattura. Ieri sera, nel nosocomio riminese, con il ‘Dottore’ erano presenti la mamma, il fratello e l’inseparabile amico ‘Uccio’. In giornata sono previsti ulteriori controlli, se non dovessero esserci complicazioni, dovrebbe essere dimesso già nel pomeriggio. Alle 12 verrà diffuso dall’ospedale un nuovo bollettino medico. Non sembra in dubbio la partecipazione di Rossi al GP d’Italia del Mugello in programma la prossima settimana. Il campione di Tavullia è giunto in ospedale cosciente e insieme ai familiari. I medici hanno comunque deciso di tenerlo in osservazione nel Reparto di rianimazione ma solo per motivi di privacy e riservatezza. Subito dopo l’incidente sulla pista di ‘casa’, Rossi si era rialzato ed era tornato a Tavullia, decidendo poi di raggiungere l’ospedale di Rimini in auto. Il pilota si allena spesso su quel circuito anche di notte e da solo. “L’umore? Lui è fantastico, è già lì che punta e che spinge per tornare a casa e per pensare alla prossima settimana” (quando sul circuito del Mugello è in programma il Gran Premio d’Italia della MotoGP). A parlare così è “Uccio”. amico storico del “Dottore” all’uscita dell’ospedale Infermi di Rimini. “Ha dato una bella botta ma sta bene, grazie a Dio”.

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.