CONDIVIDI
Foto Ansa

Grazie a Gessica Notaro, la 28enne riminese sfregiata con l’acido la sera del 10 gennaio dall’ex fidanzato Edson Tavares, ora in carcere a Forli’, una ragazza di Padova è riuscita a liberarsi del fidanzato geloso che la teneva segregata in casa. Secondo quanto ricostruito la ragazza veneta aveva fatto capire a Gessica, in un messaggio, di essere al centro di una situazione grave con il compagno. Gessica ha poi girato il numero della ragazza al Comune di Rimini, raccontando la vicenda al vice sindaco Gloria Lisi. Così sono state coinvolte anche le operatrici di ‘Rompi il silenzio’ ed è stato fatto ‘un ponte’ con le associazioni contro la violenza sulle donne del padovano. La ragazza, grazie alla rete di solidarietà messa in moto dalla Notaro, ha trovato il coraggio di denunciare quello che aveva subito dal fidanzato. E, comunque, sono tante le donne che da mesi si stanno rivolgendo a Gessica per chiedere aiuti e consigli. La 28enne ex Miss Romagna parlerà in aula durante la prossima udienza del processo contro Edson Tavares, in programma il 17 maggio. Non sarà invece presente il capoverdiano, hanno fatto sapere i suoi legali a causa dell’instabilità psicologica che lo avrebbe anche portato a tentare il suicidio.

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.