CONDIVIDI

di Gianmarco Nanni

Doveva essere la partita del riscatto per l’Imolese, chiamata a vincere a tutti i costi per scacciare i fantasmi di una rimonta delle inseguitrici che solo una settimana fa pareva alquanto remota. Al Galli invece, contro l’Adriese, va in scena la più brutta Imolese della stagione, sconfitta dalla quartultima in classifica per 2-0. I rossoblù si vedono così superati di una lunghezza dal Ravenna, nuova capolista. Scivola invece in terza posizione il Delta Rovigo, anch’esso sconfitto. Nella prima frazione di gioco i romagnoli, tra i quali rientra dal primo minuto Ambrosini, si presentano contratti e mai capaci di portare minacce alla porta dell’estremo difensore ospite Milan. Più pericolosi i veneti, con Lestani che al 29’, su azione d’angolo, colpisce di testa trovando la parata di Mastropietro. Due minuti dopo è ancora l’Adriese a farsi viva, ma il diagonale di Cesca non inquadra la porta. Poco prima dell’intervallo l’episodio che compromette la partita rossoblù: Selvatico calcia malamente una punizione da posizione favorevole e serve Marangon; per fermare l’attaccante veneto partito in contropiede Longobardi è costretto al fallo in scivolata. Il direttore di gara, fino qui permissivo, estrae tra lo stupore generale un rosso molto severo.

imolese 2
La ripresa non si apre certo meglio per i ragazzi di Baldini: al 50’ Bonilla sfonda sulla destra e crossa al centro, dopo un batti e ribatti la palla giunge a Marcandella che infila Mastropietro con un bel diagonale. Passano appena tre minuti e i veneti sfiorano il raddoppio sull’asse Marcandella-Cesca, con quest’ultimo che trova la risposta di Mastropietro. Baldini corre ai ripari e manda in campo Tattini al posto del disastroso Selvatico, ma l’effetto del cambio non è quello sperato e il mister perde la calma, venendo allontanato dall’arbitro. L’occasione più ghiotta per il pareggio dei padroni di casa arriva al 66’, quando Boccardi fa decollare Ferretti con un traversone dalla destra, ma sul colpo di testa del capitano rossoblù è miracoloso l’intervento di Milan. All’82’ ci prova Ambrosini, che devia il cross dalla sinistra di Ferretti ma viene murato dalla difesa avversaria. Negli ultimi minuti i rossoblù ci provano disperatamente, spingendosi in avanti alla ricerca del pari e lasciando praterie a disposizione dei veneti. Ne approfitta Cesca, che in pieno recupero si invola solitario e dopo aver saltato Mastropietro deposita in rete il 2-0. Una debacle clamorosa e inaspettata per i ragazzi Baldini, chiamati nel prossimo turno a riscattarsi nel non facile impegno casalingo contro il Lentigione, aspettando poi buone notizie dal contemporaneo scontro diretto tra Ravenna e Delta Rovigo.

imolese 3

Imolese 0
Adriese 2

IMOLESE (4-2-3-1): Mastropietro 6,5; Boccardi 6, Bertoli 5,5, Bettati 5 (36’ st S. Ferretti s.v.), Testoni 5; Monacizzo 5, Selvatico 4,5 (12’ st Tattini 5); Saporetti 5 (1’ st Buda 5,5), Ambrosini 5,5, Longobardi 5; G. Ferretti 6. A disp.: Stancampiano, Martedì, Syku, Scalini, Stanzani, Borgobello. All. Baldini

ADRIESE (4-4-2): Milan 6,5; Bonilla 6,5, Ballarin 6,5, Colman 6, De Gregorio 6; Matei 6 (46’ st Greggio s.v.), Lestani 6,5 (37’ st Bellemo s.v.), Arvia 6,5, Marcandella 7,5; Marangon 6,5 (29’ st Castellan 6,5), Cesca 7. A disp.: Bertasini, Di Bari, Nava, De Crescenzo, Amadio, Zanellato. All. Mattiazzi.
Marcatori: 5’ st Marcandella, 47’ st Cesca.
Ammoniti: Bertoli, Monacizzo, Testoni, Tattini, Bonilla, Colman.
Espulsi: 40’ pt Longobardi, 13’ st Baldini.

PAGELLE IMOLESE

MASTROPIETRO 6,5 Incolpevole sui due gol, bravo in un paio di altre occasioni .
BOCCARDI 6 Oggi schierato sulla destra, è tra i pochi a salvarsi. Serve a Ferretti l’unica palla buona da tramutare in gol.
BERTOLI 5,5 Risente della giornata no di tutta la squadra.
BETTATI 5 In affanno alle prese con Cesca. (36’ st S. FERRETTI S.V.)
TESTONI 5 Meno intraprendente del solito sulla destra, si fa superare da Bonilla nell’azione da cui poi nasce il vantaggio ospite.
MONACIZZO 5 Piuttosto spento, non riesce a dare al centrocampo rossoblù il solito contributo di dinamismo.
SELVATICO 4,5 Giornata no per il regista dell’Imolese, sempre molto impreciso. Calcia maldestramente un punizione finendo per propiziare l’espulsione di Longobardi. (12’ st TATTINI 5 Si danna l’anima ma finisce sempre per “incartarsi” e perdere il pallone)
SAPORETTI 5 Baldini lo sostituisce all’intervallo, dopo un primo tempo assolutamente da dimenticare. (1’ st BUDA 5,5 Entra in campo con il piglio giusto ma col passare dei minuti si spegne.)
AMBROSINI 5,5 Torna titolare dopo tre partite ma non è in condizione ed è lontano parente del giocatore ammirato per buona parte della stagione.
LONGOBARDI 5 Costretto al fallo tattico per rimediare all’errore di Selvatico, si vede sventolare in faccia un rosso eccessivo. Per il resto appare comunque in affanno dopo aver tirato la carretta per tutto il girone di ritorno.
FERRETTI 6 Là davanti lotta come un leone ma le palle giocabili arrivano col contagocce. Sull’unico cross degno di nota trova la porta ma è miracoloso il portiere avversario.

CONDIVIDI