CONDIVIDI

Sono 423 per la precisione i ragazzi entrati nell’ultimo anno nella comunità di recupero dalle tossicodipendenze di San Patrignano, che hanno vissuto il loro primo Natale all’interno del centro romagnolo. Al super pranzo di Natale hanno partecipato i 1.300 ospiti della comunità. Di questi 49 entrati solo nell’ultimo mese e 15 la Vigilia di Natale, quando la struttura romagnola, come da tradizione, ha aperto le sue porte a chiunque avesse bisogno.

“E’ stato un anno importante – ha spiegato in una nota ripresa dall’Ansa, Antonio Tinelli, presidente di San Patrignano – i numeri non sono mai sufficienti a raccontare l’impegno che mettiamo dietro ogni cosa, ma la dicono lunga su quanto sia presente e attuale il problema droga nel nostro Paese. I ragazzi che nell’anno hanno fatto il loro ingresso in Comunità sono stati circa 50 in più rispetto lo scorso anno, quando furono 350″.

Se 423 sono stati i nuovi ingressi nella struttura, nel 2016 in 264 hanno terminato il percorso terapeutico di quattro anni, iniziando il percorso di reinserimento nella società.

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.