CONDIVIDI

“Siamo arrivati alla conclusione che sul progetto Rimini Football Club si possa ormai mettere una pietra sopra. Sul progetto come era nato questa estate”. Giorgio Grassi è pronto a mettere la parola fine alla sua avventura alla guida del Rimini, non prima di averlo portato in serie D. Lo ha spiegato agli organi di informazione convocati nella sede della società.

Grassi ha ribadito la necessità per la sua società di ottenere la gestione dello stadio che in una lettera inviata all’amministrazione comunale ha definito “una discarica”.  “Il Rimini aveva già presentato un progetto con una serie di interventi – afferma Grassi – di questi alcuni finanziati dalla stessa società con oltre 400.000 euro. L’amministrazione ha scritto che va distinta la gestione dello stadio dalla gestione dal bar. A me non interessa, io un bar ce l’ho già. Sarebbe improbabile che il Rimini FC possa aggiudicarsi un bar in un bando”.

“Arriveremo al 7 di maggio, finiremo questo campionato, lo finiremo in bellezza, tutto quello che potevamo fare lo avremmo fatto. Poi si vedrà. Il calcio a Rimini attraverserà di nuovo momenti non facili, non belli. Io mi ero assunto l’impegno di riportare la squadra in D. Quello che succederà non lo so”. Per i tifosi del Rimini si prospetta un’altra estate di “passione”.

Rimani aggiornato: metti \”Mi Piace\” a The Teller.

Crociera sul Mediterraneo a partire da 510€

CONDIVIDI