CONDIVIDI

La provincia di Ravenna è al 6° posto a livello nazionale per redditi medi. E’ quanto si legge nel report del Geography Index, la classifica della retribuzione media rilevata nelle 110 province italiane, che vede il centro bizantino primeggiare rispetto alle altre province romagnole. Per trovare gli altri centri del territorio, infatti, bisogna scorrere un bel po’ la classifica verso il basso: la provincia di Forlì-Cesena si trova in 42esima posizione, mentre al 48° posto c’è Rimini.

Secondo il report di Geography Index nella provincia di Ravenna la retribuzione annua lorda (Ral) è pari a 31005 euro, con la crescita di una posizione rispetto allo scorso anno. Subito dopo ecco Forlì-Cesena, con una retribuzione media di 28011 euro, che però nell’ultimo anno è crollata di ben 14 posizioni: soltanto la provincia di Matera ha saputo fare altrettanto male, ma il centro lucano si trova al penultimo posto della graduatoria nazionale. Perde posizioni rispetto al 2015 anche Rimini (- 4) che raggiunge una retribuzione media di 27709 euro. A livello regionale a primeggiare è Parma (31.311 €), seguita da Ravenna, Reggio Emilia (30947 €), Bologna (30.924 €), Modena (30.067 €), Piacenza (29.831 €), Forli-Cesena, Ferrara (27.787 €) e Rimini.

Se si considera tutto il territorio nazionale, invece, Milano si conferma la provincia italiana con il reddito più alto, pari a 29.176 €, in crescita rispetto ai 28.653 € dell’anno scorso. In coda alla classifica la situazione cambia: il Medio Campidano sale di cinque posizioni e lascia il poco edificante ruolo di fanalino di coda a Lecce con 23.001 €.

CONDIVIDI