CONDIVIDI

“Mi stavo facendo dei selfie con alcune amiche, e in quel momento stavo cercando il miglior angolo, ma non davo fastidio a nessuno. A un certo punto ho sentito un colpo e una spinta, e quando mi sono girata ho visto che era Valentino Rossi. Mi ha fatto male, ma inizialmente pensavo che non l’avesse fatto apposta, che gli fosse sfuggita la moto”.  Ana Cabanillas Vázquez racconta ai microfoni di ‘El Partidazo’ la disavventura che gli è capitata nel paddock sovraffollato di Valencia, in cui la signora ha ricevuto un calcio da Valentino Rossi, che stava passando in scooter con un amico. La signora è agguerrita e non ha nessuna intenzione di lasciar correre l’episodio. “Lo ha fatto di proposito. E anche se ha chiesto scusa, non lo perdono. Ho intenzione di sporgere denuncia. Ho un livido, e anche se è piccolo, lo denuncio. Se non l’avesse fatto apposta lascerei stare, ma così…”. Valentino Rossi si è scusato per lo spiacevole episodio, lamentandosi però dell’affollatissimo paddock di Valencia: “Qui a Valencia la situazione è fuori controllo”.  “Mi sono resa conto che mi è successo lo stesso che a Marquez, – ha concluso la signora Cabanillas – anche a lui ha rifilato un calcione. Sono anni che vengo al Gran Premio, e non mi era mai successa una cosa del genere”.



Rimani aggiornato: metti \”Mi Piace\” a The Teller.

Crociera sul Mediterraneo a partire da 510€

CONDIVIDI