CONDIVIDI

Un mercoledì sera di terrore per un incendio che si è sviluppato in una palazzina a Rimini. Sette persone, tra cui alcuni bambini, sono state ricoverate all’ospedale “Infermi” dopo essersi gettate dal secondo piano per sfuggire alle fiamme che si sono sviluppate in un appartamento vuoto situato al primo piano: il fumo aveva subito invaso pianerottolo e scale. E’ accaduto dopo le 23.30 in via Cagnacci, coinvolta una famiglia albanese: genitori, quattro figli e zio.

Prima dell’arrivo dei Vigili del fuoco, la famiglia terrorizzata si è messa in salvo gettandosi dal secondo piano. La madre ha lanciato dal terrazzo i figli con alcuni vicini che sono riusciti a prenderli al volo. I vicini, nel tentativo di aiutarli, avevano sistemato a terra alcuni materassi e dei teli per attutire la caduta.

La madre 31enne e uno dei figli di sette anni sono stati portati al pronto soccorso dell’Infermi in codice rosso. Il marito quarantenne, due bimbe di 8 e 4 anni e un piccino di appena 3 mesi, sono stati giudicati invece in condizioni meno gravi, il fratello 30enne dell’uomo ha riportato lesioni lievi. In corso accertamenti sulle cause del rogo, l’appartamento al primo piano è stato dichiarato inagibile.

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.

CONDIVIDI