CONDIVIDI

Mamma Grazia ha portato una tesi sulle associazioni di volontariato, sua figlia Lia invece ha parlato delle difficoltà che incontrano i disabili sul lavoro. Hanno condiviso per mesi le ansie e le difficoltà dello studio per coronare il loro sogno di laurearsi insieme. Si sono laureate al Campus Einaudi di Torino in Scienze dell’amministrazione nello stesso giorno, una dopo l’altra. “Ci sono riuscita grazie al supporto di mia figlia”, racconta Grazia. E Lia spiega: “Facciamo tutto insieme, ci siamo aiutate a vicenda. Certo, nei giorni prima degli esami c’era un po’ di nervosismo, ma abbiamo fatto un bellissimo percorso”.

“Non ho potuto studiare ed è una cosa che ho sempre rimpianto. Così, appena mia figlia è diventata un po’ più autonoma, mi sono messa a farlo”, spiega Grazia Tarallo, 51 anni, un lavoro in Regione e un rapporto davvero molto stretto con la figlia che racconta: “A lezione ci scambiavano spesso per amiche o sorelle“. Per questo mamma Grazia si è iscritta alle serali, all’istituto Boselli di Torino, e si è diplomata quasi in contemporanea con sua figlia Lia, oggi ventiquattrenne. Poi hanno deciso di proseguire gli studi insieme nella facoltà di giurisprudenza, laurea triennale in Scienze dell’amministrazione. “In questi anni le ho supportate e sopportate nei momenti difficili per lo studio”, racconta sorridente il papà-marito Giuseppe, il più emozionato di tutti il giorno della laurea.

Ora entrambe si iscriveranno alla specialistica ma le loro strade si divideranno: la mamma continuerà con la Scienza dell’amministrazione, la figlia invece vuole diventare consulente del lavoro.

Se vuoi rimanere aggiornato sul mondo dell’Università metti “Mi Piace” a The Teller.