CONDIVIDI

Presenta alcune condizioni chimiche simili a quelle della terra e potrebbe per questo ospitare la vita. Stiamo parlando di Europa, una delle più suggestive lune di Giove. Secondo lo studio del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa, pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, sul satellite di Giove sarebbe attivo un ciclo di produzione di idrogeno e ossigeno molto simile a quello della Terra e quindi capace di alimentare la vita.

Europa è considerato uno dei possibili candidati per ospitare la vita extraterrestre per via della presenza sul suo suolo di uno spesso strato di ghiaccio, sotto il quale è presente un oceano di acqua salata. Ma prima di inviare missioni, gli scienziati intendono accertarsi del fatto che ci siano effettivamente le condizioni chimiche per ospitare esseri viventi. Per lo studio del Jpl tali condizioni ci sarebbero: gli studiosi hanno analizzato i processi che portano alla produzione di ossigeno e idrogeno, entrambi fondamentali al ciclo della vita. A rilasciare idrogeno sarebbe l’interazione chimica dell’acqua con le rocce, un processo noto come “serpentinizzazione” e fondamentale per il rilascio di “nutrienti” chimici sul nostro pianeta.

I dati dello studio statunitense confermano, dunque, la possibilità che Europa abbia le caratteristiche per ospitare forme di vita e potrebbero spingere presto la Nasa al lancio di nuove missioni.

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.

CONDIVIDI