CONDIVIDI

Sono giornate frenetiche quelle che sta vivendo il calciomercato. Tra passaggi sfumati all’ultimo secondo e sogni di metà gennaio, entriamo nel vivo della settimana decisiva.

Roma: Spalletti vuole un difensore, arriva El Shaarawy

el shaarawy
La trattativa che porta il faraone in giallorosso è ai dettagli

Luciano Spalletti sa che si gioca tanto in questa nuova avventura giallorossa e per fare bene ha bisogno di registrare la difesa. Dopo aver incassato il no di Allegri alla cessione di Caceres e quello definitivo dell’Empoli per Tonelli, il ds Carli, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, ha spento ogni entusiasmo giallorosso (e anche del Napoli che aveva sondato il giocatore): “Tonelli resta, è troppo importante per noi”, i giallorossi starebbero pensando a Juan Jesus dell’Inter, la cui cessione è vincolata alla questione Ranocchia, promesso sposo della Samp, e a Jung, terzino classe ’90 del Wolfsburg. Nel reparto mediano poi si fanno insistenti le voci di un interessamento per Nacho del Real Madrid, conferme arrivano dall’agente del giocatore José Vicente Seguì, che ha dichiarato: “E’ vero, abbiamo avuto contatti con alcuni club di Serie A: Nacho lascerebbe il Real Madrid solo se arrivasse un’offerta importante, in quel caso potremmo prenderla in considerazione”. Saltato l’arrivo di Diego Perotti, al suo posto la Roma ha virato decisa su El Shaarawy, prestito con obbligo di riscatto intorno ai 13 milioni di euro, siamo ai dettagli in serata l’annuncio. In uscita la meteora Doumbia che piace al Marsiglia, ma solo in prestito.

Milan, dopo il pasticcio Luiz Adriano si complica il mercato

Witsel, se ne parla a giugno
Witsel, se ne parla a giugno

Al Milan serve un centrocampista con idee, ma difficilmente si arriverà a un grande nome in questa sessione di mercato, se poi aggiungiamo il mancato incasso della cessione di Luiz Adriano (ora nel mirino dell’Atalanta, che sogna un finale di stagione da record, ma la cosa difficilmente si farà) l’affare si complica ulteriormente. La pista El Ghazi sembra essere quella più calda, mentre il sogno Fellaini è ormai tramontato. Witsel resta l’obiettivo designato, ma “non ora a luglio” ha dichiarato Galliani, che poi ha chiuso le porte all’eventualità Ranocchia. Per il futuro piace molto il centrocampista atalantino De Roon. Mentre nelle retrovie potrebbe muoversi qualcosa sugli esterni, dove Vrsaljko resta la prima scelta, ma il terzino croato piace a mezza Europa e difficilmente approderà a Milanello.

Inter infranto il sogno Lavezzi, ma Eder apre

eder
Eder apre ai nerazzurri: “Milano mi piace molto”

Lavezzi non si muove dal Psg, almeno fino a giugno, quando si vocifera che andrà dritto al Chelsea, quindi l’Inter (che resta comunque alla finestra) vira forte su Eder che ieri ha parlato di mercato e dell’interesse proprio dei nerazzurri. “Può succedere di tutto da qua a fine mercato. Leggo ogni giorno notizie sull’Inter. Milano mi piace, ci vengo spesso da Genova perché è una città che mi piace molto”. Si sta intanto perfezionando il passaggio in Cina di Guarin, con i soldi della cessione si punterà forte su Soriano della Samp, nella trattativa potrebbe finire anche Ranocchia, gradito al presidente Ferrero e anche a mister Montella.

Samp scatenata, Genoa: Perotti resta e arriva Cerci

Il presidente Ferrero tuona: "Altri due colpi"
Il presidente Ferrero tuona: “Altri due colpi”

Le genovesi sono al centro del mercato, detto della Samp quale crocevia del mercato dell’Inter. Il presidente Ferrero ha in canna almeno altri due colpi dopo l’arrivo di Dodò. Uno potrebbe essere Ranocchia, l’altro il centrocampista portoghese dell’Udinese Bruno Fernandes. Sulla sponda rossoblù la buona notizia è lo stop alla cessione di Diego Perotti, saltato l’affare con la Roma, Preziosi si tiene stretto il suo gioiellino e ufficializza l’arrivo di Cerci, dopo essere stato a lungo su El Shaarawy, ormai quasi ufficiale alla Roma. Difficile che arrivassero entrambi, ma i popolo del Grifone può consolarsi con l’arrivo di Cerci. In partenza forse De Maio che piace molto all’Inter che lo ha designato come successore di Ranocchia.

Napoli oggi firma Grassi, Lazio giallo Anderson

Felipe Anderson tentato dalle sirene inglesi del Man United
Felipe Anderson tentato dalle sirene inglesi del Man United

Il Napoli sta vivendo un momento magico, l’eliminazione dalla Coppa Italia sembra solo un incidente di percorso in una stagione da incorniciare. Sul mercato la squadra azzurra opera con grande intelligenza e la firma del centrocampista atalantino Alberto Grassi va proprio in questa direzione. Il giocatore è atteso oggi per le visite a Castelvolturno. In uscita da segnalare il no al Watford per Gabbiadini. A Roma sponda Lazio si vivono ore frenetiche soprattutto in uscita. Morrison ha confermato la sua fama di meteora e dovrebbe tornare in Inghilterra, mentre al centro del mercato c’è il nome pesante di Felipe Anderson. Il brasiliano triste alla corte di Pioli ci sta malvolentieri, anche perchè la corte del Manchester United sembra farsi insistente. Intanto sono arrivati i rinnovi di Lulic e Marchetti.

Bentornato Zarate e tutte le altre trattative

Mauro Zarate torna in Italia, giocherà nella Fiorentina
Mauro Zarate torna in Italia, giocherà nella Fiorentina

Dopo aver salutato Pepito Rossi destinazione Levante in Spagna, la Fiorentina ha ufficializzato ieri l’arrivo di Tino Costa dal Genoa, e il ritorno in Italia un po’ a sorpresa di Mauro Zarate. Contatti con il Bologna per la cessione di Mati Fernandes chiesto anche dalla Samp. In casa Juve ufficiale l’arrivo di Mandragora dal Pescara, mentre sfuma definitavamente l’arrivo di Cavani. Sulla sponda Torino, Cairo blinda (almeno fino a giugno) Maksimovic e punta forte su Tachsidis. Lo Jangsu, dopo aver visto sfumare l’affare Luiz Adriano, torna a pescare in Italia questa volta tentando l’attaccante italo-brasiliano Amauri.

Rimani aggiornato: metti \”Mi Piace\” a The Teller.

Crociera sul Mediterraneo a partire da 510€