CONDIVIDI

Il tifo è passione, calore e soprattutto fede. Ma è difficile stabilire quale sia la tifoseria più assidua nel sostenere la propria squadra. Si potrebbe utilizzare come parametro il numero dei tifosi medi allo stadio. Oppure, come ha fatto il motore di ricerca francese Kelbillet.com, si possono calcolare i chilometri percorsi da ciascuna tifoseria per seguire la squadra del cuore in trasferta. E il risultato è che al primo posto in Europa ci sono i tifosi di un’italiana, il Palermo, costretti a percorrere oltre 48 mila chilometri all’anno per seguire i rosanero fuori dalla Sicilia. Al secondo posto troviamo i supporter “turchini” della squadra simbolo della Corsica, il Bastia (37 mila km), mentre sull’ultimo gradino del podio continentale ci sono quelli del Celta Vigo, compagine della Galizia, con 30 mila chilometri percorsi.

Inforgrafica tifosi
Le prime tre squadre europee della classifica (Fonte:www.kelbillet.com)

Il portale francese ha calcolato i chilometri percorsi dai tifosi considerando il viaggio andata/ritorno tra le due città delle squadre protagoniste di ogni singola partita di campionato. Le distanze sono state misurare prendendo in esame l’itinerario più corto in macchina e in nave. I singoli dati sono il risultato di un conteggio che tiene in considerazione tutto il campionato, presupponendo che i tifosi abbiano seguito tutte le trasferte della loro squadra nella stagione 2014-2015.

Se mettiamo sotto la lente di ingrandimento la Serie A italiana, vediamo che dopo i tifosi del Palermo, quelli che devono sobbarcarsi le trasferte più impegnative sono quelli rossoblù del Cagliari (30 mila km), seguiti da quelli del Napoli (25 mila), dell’Udinese (20 mila) e di Roma e Lazio (18,5 mila km). In Spagna, invece, i sostenitori più “mobili” sono quelli delle squadre galiziane, Celta Vigo e Deportivo la Coruna (29 mila chilometri), mentre gli “aficionados” di Barcellona e l’Espanyol sono al terzo gradino del podio con 25 mila chilometri percorsi. Tra le compagini iberiche troviamo al quinto posto il Siviglia (24 mila km) e l’Almeria (23,3 mila km). La Premier League è il torneo dove i tifosi hanno le trasferte più “comode”. Il campionato inglese, infatti, è quello maggiormente “centralista”: ben sei squadre sono di Londra o dei dintorni. In media i tifosi inglesi devono percorrere 8792 km, contro i 25751 km in Francia, i 12613 km in Germania e i 21628 in Italia. Al primo posto nella graduatoria della Premier troviamo i tifosi del Newcastle con 12 mila km, seguiti da quelli del Sunderland (12,5 mila km) e dello Swansea City (12,1 mila km).

Serie A e Liga
Le classifiche della serie A e della Liga spagnola (Fonte: www.kelbillet.com)

In Germania sono i tifosi del Bayern Monaco che hanno dovuto fare più chilometri in questa stagione per seguire le trasferte dell’unidici di Guardiola. Per festeggiare la vittoria della “Deutsche Meisterschale” con Robben e compagni, i supporter bavaresi si sono dovuti sobbarcare un totale di 17 630 km. Dietro di loro ci sono fan dell’Herta Berlino (17,4 mila km) e dell’altra squadra bavarese, l’Augusta (16,3 mila km). Nella Ligue 1 francese, dopo i corsi del Bastia, tra i tifosi che hanno dovuto viaggiare di più ci sono quel del Monaco e del Nizza: i monegaschi hanno battuto le strade francesi per 30608 chilometri, mentre i tifosi nizzardi 29908 km. Le squadre bretoni del Guingamp (28908 km) e Lorient (28338 km) completano le prime cinque posizioni della classifica.

Premier League e Bundesliga
Le prime squadre della Premier e della Bundeliga (Fonte:www.kelbillet.com)

Il portale francese azzarda anche una correlazione tra il numero di chilometri percorsi e i risultati in campionato. Secondo l’analisi di Kelbillet.com, infatti, più una squadra viaggia, meno possibilità ha di vincere le partite in trasferta. E questo favorisce le squadre situate al centro del proprio paese, come nel caso di Lione e Paris Saint Germain, rispettivamente seconda e prima nel campionato francese. Le squadre che hanno fatto più chilometri, invece, hanno risultati generalmente negativi. E’ il caso, ad esempio, del Cagliari che è la seconda squadra ad aver viaggiato di più in serie A e si ritrova in serie B, con sole tre vittorie in trasferta. Stesso discorso vale in Francia, dove il Bastia ha ottenuto quattro vittorie fuori casa e rimediato 10 sconfitte. Nella Liga il Celta Vigo, al di là della vittoria eclatante al Camp Nou nella prima partita di campionato, è riuscito poi a portare a casa solo quattro vittorie lontano dalla Galizia. Anche il Newcastle conta solo tre vittorie in trasferta, contro 12 sconfitte lontano dal St.James’ Park.

Un’analisi che però cozza con i numeri che ci consegna la Bundesliga. Il Bayern Monaco ha totalizzato 11 vittorie in trasferta e anche l’Augusta non ha fatto male: pur essendo la terza squadra per chilometri totalizzati in Germania, è sesta in classifica ed ha uno score di cinque vittorie fuori casa .

Rimani aggiornato: metti \”Mi Piace\” a The Teller.

Crociera sul Mediterraneo a partire da 510€