CONDIVIDI

Porto Cesareo, Mykonos e isole Baleari. Sono queste le capitali del turismo low-cost dell’estate 2015, ottenute incrociando le classifiche fornite da tre tra i maggiori portali di prenotazioni on-line a livello mondiale: Booking.com, TripAdvisor e eDreams. E’ così, anche chi ha un budget ridotto potrà comunque permettersi una vacanza al mare all’insegna del divertimento. Basterà scegliere una tra queste tre mete.

Scorrendo le classifiche messe a disposizione dai tre portali on-line di prenotazione, ognuna di queste destinazioni appare citata almeno due volte su tre. Per Booking.com Porto Cesareo è la regina delle mete low-cost italiane, ma la cittadina salentina si afferma anche come località meno cara nella Top 10 delle destinazioni estive per i viaggiatori italiani di TripAdvisor, dove può vantare anche il primato di essere la meta più conveniente nella settimana meno costosa della stagione turistica (1-7giugno). Stesso discorso vale per la perla delle isole Cicladi, Mykonos: la cittadina ellenica si trova al terzo posto sia nella classifica di Booking.com per quanto riguarda le località europee, sia in quella di eDreams, sempre tenendo conto le destinazioni al di fuori dei confini nazionali. Le isole Baleari, da sempre mete ambitissime del turismo estivo, capeggiano invece la classifica delle destinazioni estere di eDreams con Ibiza, mentre Formentera è il primo tra i centri balneari europei della Top 10 di TripAdvisor.

Uno scorcio di Mykonos
Uno scorcio di Mykonos

Dando un’occhiata più attenta alle classifiche, salta subito all’occhio come ci siano alcune importanti conferme sulle tendenze turistiche degli ultimi anni. Ad esempio, la Puglia ribadisce la sua leadership per quanto riguarda le località low-cost, soprattutto secondo la classifica di TripAdvisor. Sono infatti ben tre i centri del tacco d’Italia nella Top 10: Gallipoli, al settimo posto in classifica, seguita dalla già citata Porto Cesareo (9°) e Otranto (10°). Ben rappresentata anche la Sicilia, con San Vito Lo Capo che raggiunge il terzo posto assoluto nella classifica di TripAdvisor, e con Catania e Palermo, rispettivamente prima e seconda nella graduatoria delle destinazioni di mare eDreams. Buon risultato anche per un’altro luogo simbolo della vacanze balneari, la Sardegna: Villasimius si piazza al quinto posto assoluto della classifica TripAdvisor, mentre Cagliari è la terza tra le città di mare nella selezione stilata da eDreams. Bene anche Palinuro e Rimini, rispettivamente seconda e terza nella lista di Booking.com per quanto riguarda le mete italiane. Il colosso americano delle prenotazioni fa registrare un buon risultato anche per Bodrum (Turchia) e Dubrovnik (Croazia), rispettivamente prima e seconda in graduatoria per quanto riguarda l’estero. Infine, non poteva mancare un altro “classico” delle vacanze estive, Malta, che si colloca al secondo posto tra le destinazioni internazionali di E-Dreams.
Ma quanto può costare il viaggio in ciascuna di queste località? Vediamole una per una.

Una spiaggia ad Ibiza
Una spiaggia ad Ibiza

PORTO CESAREO
Terra di mare, di storia e di arte, Porto Cesareo è uno dei gioielli della costa ionica del Salento. Un paese di poco meno di 6 mila abitanti, che però durante il periodo estivo viene preso d’assalto da migliaia di turisti grazie ai suoi 17 km di spiagge. Ma nella località pugliese non manca la movida, con tante discoteche e locali che assicurano il massimo del divertimento. Secondo i dati messi a disposizione da TripAdvisor, una settimana in un hotel con buone recensioni, può costare circa 390 euro. Il portale fa anche una stima dei costi della “settimana estiva meno cara”, considerando parametri quali il “costo medio hotel a notte” e il “costo medio pasti al giorno”: in questo caso, nella settimana dal 1 al 7 giugno stare a Porto Cesareo in un hotel a 4 stelle è una spesa che ammonta a circa 798 euro a persona, compresi i pasti.

MYKONOS
La più pazza tra le isole greche offre un’ampia scelta di bar e locali. La vita notturna si concentra al centro, dove club e discoteche rimangono aperti fino alle prime ore del mattino. Paragonata a Ibiza in quanto a movida e divertimento, Mykonos dispone anche di una grande varietà di locali sulla spiaggia dove suonano dj tra i più rinomati del panorama internazionale. Secondo i dati di eDreams un soggiorno di 7 giorni nell’isola greca in un hotel a due stelle, può costare 418 euro a persona, compreso di volo andata/ritorno con partenza dalle principali città italiane.

IBIZA
La più celebre tra le isole delle Baleari ha bisogno di poche presentazioni: da anni è una delle roccaforti del turismo e della movida europee. Nei mesi estivi viene invasa da milioni di turisti in cerca di svago. La vita (soprattutto quella notturna) non può certo definirsi low-cost, ma l’ampia scelta dei locali e la loro qualità l’hanno resa il luogo ideale dove trascorrere una vacanza. Sempre secondo i dati di eDreams, un soggiorno di sette notti in un ostello, può partire da 384 euro a persona, compreso di volo andata/ritorno.

Ora non resta che attaccarsi al computer e armarsi di pazienza: solo così si può trovare l’offerta giusta e più conveniente.

Rimani aggiornato: metti “Mi Piace” a The Teller.